Cerca
  • lisamisconel

SCOIATTOLI IN PISTA A LAGO DI TESERO. LO SKIRI TROPHY LANCIA L’EDIZIONE 38

Aggiornamento: nov 23


Il 22 e 23 gennaio a Lago di Tesero torna la rassegna dedicata ai giovani Gran lavoro per il GS Castello e Nicoletta Nones per i parametri anti Covid Under 10 e under 12 in gara sabato pomeriggio, U14 e U16 domenica Confermati Revival e le combinate ‘Skirilonga’ e Skiri - Mini MarciaGranParadiso



Grandi impegni per Skiri a gennaio, il simpatico scoiattolone che è mascotte delle gare di Coppa del Mondo del comitato fiemmese e pure del Trofeo a cui ha dato il nome e che chiama a raccolta una marea di giovanissimi. È tradizione che lo Skiri Trophy XCountry, quello che una volta si chiamava Trofeo Topolino sci di fondo, si svolga da sempre in Val di Fiemme - e siamo alla 38.a edizione - e che vada in scena nel weekend che precede la Marcialonga, dunque i prossimi 22 e 23 gennaio. La manifestazione come sempre è proposta dal GS Castello, con la coordinatrice del Trofeo Nicoletta Nones costretta agli ‘straordinari’ per organizzare secondo le norme anti Covid un evento che negli anni ha sfornato un lungo elenco di campioni, i quali non hanno solo infittito i ranghi azzurri, ma anche quelli stranieri, soprattutto sloveni con giovanissimi che poi hanno firmato grandi imprese nello sci di fondo come Vesna Fabjan, Petra Majdič o Anamarija Lampic, con quest’ultima che sulla stessa pista nel 2020 ha vinto la sprint del Tour de Ski. Lo Skiri Trophy XCountry è un evento dai grandi numeri, sono sempre oltre mille i giovanissimi che cercano di mettersi in luce in una gara internazionale e su una pista “mondiale” ed ora “olimpica”, quella dello Stadio del Fondo di Lago di Tesero. Nicoletta Nones, ricevuta la conferma anche delle partnership del prestigioso marchio Kinder, che ha inserito il Trofeo Skiri nel progetto “Joy of Moving”, del brand altoatesino Saxe (abbigliamento sportivo e da fondo), e della Cassa Rurale Val di Fiemme, ha definito anche il programma, con qualche variazione rispetto al passato. Primo appuntamento sabato 22 gennaio con le categorie Under 10 (Baby) e Under 12 (Cuccioli), rispettivamente su percorsi di 1,5 km (Baby) e di 4 km per i maschi e 3 km per le femmine U12. Dopo i giovanissimi fondisti toccherà allo Skiri Trophy Revival, la competizione riservata a quanti in passato hanno partecipato al trofeo, nati nell’anno 2005 e precedenti, evento che ormai dal 2008 porta i protagonisti di un tempo a rivivere la festosa atmosfera del Trofeo. Si sono viste sfide con Lara Peyrot, Mauro Brigadoi, Gaia Vuerich, Giulia Stürz, Caterina Ganz, Loris Frasnelli, Stefano Gardener, Magda Genuin, Paolo Fanton e tanti altri. Domenica 23 gennaio ai nastri di partenza sono chiamate le categorie Under 14 (Ragazzi), con i maschi impegnati su 5 km e le femmine su 4 km, e Under 16 (Allievi) sulla distanza di 7 km (maschi) e 5 km (femmine). Per rispettare le norme anti Covid, quantomeno quelle in vigore ad oggi, le cerimonie di premiazione di ciascuna giornata e dei ‘Fedelissimi’ che hanno partecipato alle ultime otto edizioni del Trofeo avranno luogo nello stadio del fondo a Lago di Tesero. Sabato durante le premiazioni ci sarà una piccola sorpresa per creare divertimento, in attesa di tornare ai vecchi splendori nella solita colorata atmosfera a Castello di Fiemme. Il comitato organizzatore ha comunque previsto, nella tradizionale piazza delle premiazioni a Castello di Fiemme, l’artistica statua di ghiaccio per le consuete foto di rito. Lo Skiri Trophy XC é nato infatti proprio a Castello e fanno ancora parte del comitato organizzatore Franco Nones, presidente onorario, e Mario Broll, speaker storico dalla prima edizione. Anche per il 2022 è confermata la combinata ‘Skirilonga’ con la Marcialonga, e nasce invece la combinata con la Mini MarciaGranParadiso di Cogne (tutte le info sul sito alla sezione ‘combinate’). Le iscrizioni (unicamente online) sono riservate ad un massimo di 1200 concorrenti e apriranno ufficialmente la prima settimana di dicembre. Da sempre lo Skiri Trophy dedica parte dei proventi alla solidarietà: ogni concorrente contribuirà con il 10% della propria quota di iscrizione alla causa benefica per sostenere a distanza i bambini bisognosi nel mondo, in collaborazione con l’Associazione Amici Trentini.
10 visualizzazioni0 commenti