“SKIRILONGA” VENTATA D’ARIA FRESCA SKIRI & MARCIALONGA INSIEME PER LO SCI DI FONDO

Posted on Updated on

Skiri Trophy XCountry il 20 e 21 gennaio e Marcialonga il 28 gennaio
“Skirilonga” speciale combinata dei due eventi completamente gratuita
Per partecipare basterà che un genitore s’impegni nella 70 km ed un figlio nelle sfide Skiri
Ai primi familiari classificati gustosi premi soggiorno in Trentino

Quando due tra le più grandi manifestazioni di sci di fondo al mondo si uniscono possono solamente nascere grandi cose. La Marcialonga di Fiemme e Fassa (TN) è la seconda ski-marathon più popolare del pianeta dopo la storica Vasaloppet, ma la più amata dai fondisti in generale poiché passa tra i paesi ed è circondata dall’affetto della gente, mentre lo Skiri Trophy XCountry di Castello di Fiemme prosegue la propria impeccabile marcia dopo il cambio di nome (ex Trofeo Topolino), dedicando ai bambini un motivo in più per sorridere con le consuete sfide ed iniziative per i giovanissimi delle categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi.
Da questa strepitosa unione dei due eventi trentini è nata la “Skirilonga”, una combinata inedita che metterà in classifica “tutta la famiglia”, a partire dalla 35.a edizione dello Skiri Trophy XCountry del 20 e 21 gennaio e dalla 45.a Marcialonga del 28 gennaio. Ragazzi e adulti daranno così il meglio di sé, sostenendosi a vicenda e gareggiando per portare a termine questa speciale “Skirilonga”, una ventata d’aria pulita per tutto il movimento fondistico nazionale. Innovare fa sempre bene, donando qualche input in più a competizioni già pressoché perfette, ma con il Gruppo Sportivo Castello ed il C.O. Marcialonga che pensano 365 giorni l’anno ai propri appassionati le sorprese sono sempre dietro l’angolo.
Le regole per partecipare alla combinata sono semplici, dovranno necessariamente schierarsi al via due concorrenti del medesimo gruppo familiare (papà o mamma, figlio o figlia), con i grandi impegnati nella tradizionale cavalcata fondistica di 70 km ed i piccoli in una delle prove dello scoiattolino trentino.
La classifica finale verrà calcolata sommando i punteggi di genitore e figlio, determinati sulla base del distacco dai primi classificati. Ricordando che la prima “Skirilonga” sarà completamente gratuita, il che non guasta mai. Le famiglie verranno poi premiate alle ore 17 del 28 gennaio, sul podio d’arrivo della Marcialonga a Cavalese.

PARTECIPAZIONE GRATUITA MA RICCHI PREMI ALLE PRIME TRE COPPIE CLASSIFICATE:
PRIMO PREMIO: soggiorno in pensione completa per due persone per due notti all’Hotel Bellavista di Cavalese
SECONDO PREMIO: soggiorno in pensione completa per due persone per due notti all’Hotel Torretta di Bellamonte
TERZO PREMIO: soggiorno di due notti per quattro persone (adulti + due bambini) con pernottamento e colazione all’Agritur Maso Pertica di Castello di Fiemme.

I primi tre bambini o ragazzi, verranno inoltre premiati con un’iscrizione gratuita alla Marcialonga, alla quale potranno iscriversi al compimento dei loro 18 anni.

IL 20 E 21 GENNAIO PINOCCHIO & SKIRI ASSIEME SUGLI SCI DA FONDO

Posted on Updated on

Skiri Trophy XCountry a Lago di Tesero (TN) il 20 e 21 gennaio
Il GS Castello rinnova la partnership con “Kinder+Sport”
Combinata tra Skiri Trophy & Pinocchio sugli Sci di Fondo del 3 e 4 febbraio
Classifica con ricco montepremi domenica 4 febbraio al Centro Fondo Piana Amorotti (MO)

Il 20 e 21 gennaio le piccole figure sgambettanti torneranno con tutta la propria gioia a competere alla prestigiosa 35.a edizione dello Skiri Trophy XCountry, la più importante manifestazione d’Italia e non solo dedicata agli ‘apprendisti’ degli sci stretti.
Allo Stadio del Fondo di Lago di Tesero (TN) lo scorso gennaio Nicoletta Nones e il GS Castello poterono assistere a gare combattute con ottimi spunti tecnici da segnalare a chi di dovere; è risaputo infatti che lo Skiri Trophy ha “consegnato” nelle mani della nazionale numerosi atleti che hanno poi fatto la storia della disciplina.
Lo sci di fondo sta passando un momento particolare, l’entusiasmo non manca ma la povertà di precipitazioni rende difficoltoso praticarlo. E, nella speranza di un inverno più ricco di fiocchi innevati, “l’unione fa la forza” ed i comitati organizzatori di Skiri Trophy XCountry & Pinocchio sugli Sci di Fondo del 3 e 4 febbraio 2018 hanno deciso di proporre una “combinata” che possa promuovere al meglio questa spettacolare e faticosa disciplina, educativa anche per i bambini, unendo la passione della trentina Val di Fiemme con quella delle Piane di Mocogno (MO) al fine di regalare manifestazioni suggestive e adrenaliniche.
Tra gennaio e febbraio i giovani avranno dunque a disposizione due prove uniche, riservate come consuetudine alle categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi: la tecnica classica sarà la protagonista dello Skiri Trophy XCountry, mentre alla terza edizione del Trofeo Pinocchio sugli Sci di Fondo ci penserà la tecnica libera ad impegnare i piccoli atleti.
La premiazione dei vincitori della combinata, accompagnata da un ricco montepremi, avverrà poi domenica 4 febbraio presso il Centro Fondo Piana Amorotti, location immersa nella natura come tradizione fondistica desidera. L’esperienza e professionalità del Gruppo Sportivo Castello di Fiemme si uniranno dunque a quelle di Olimpic Lama asd, ideatori della gara che vuole omaggiare il burattino di Collodi.
Skiri Trophy XCountry conferma inoltre la propria partnership con lo sponsor “Kinder+Sport” del Gruppo Ferrero, un “amore a prima vista” che, dopo il successo della scorsa stagione con una miriade di bambini provenienti da tutto il mondo, proseguirà anche nel 2018.
Il progetto Kinder+Sport promuove l’attività sportiva fin dai primi passi, poiché la vita non è fatta di solo sport ma lo sport è vita e vitalità, quella che si respira ad ogni falcata dello Skiri Trophy XCountry.

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO 34a EDIZIONE SKIRITROPHY XCOUNTRY

Posted on Updated on

Domande

 

Verifica utente

24 FEBBRAIO RAI SPORT 1 ORE 13:45 TELECRONACA DEL 34° SKIRI TROPHY XCOUNTRY

Posted on Updated on

Il 24 febbraio prossimo su Rai Sport 1 HD (canale 57) alle ore 13:45 ci sarà la telecronaca del 34° Skiri Trophy XCountry.

45 minuti di puro divertimento!!

Lo puoi seguire anche on line dal sito di Rai Sport 1.

IN VAL DI FIEMME ITALIA–CROAZIA 3 A 1 LO SKIRI TROPHY REGALA IL SORRISO AI FONDISTI

Posted on Updated on

Seconda giornata di successo dello Skiri Trophy XCountry a Lago di Tesero (TN)
Quattro gare combattute per ragazzi ed allievi con ottimi spunti tecnici
Maria Sole Cona (VR) con Marco Barale (CN) e Anna Rossi (SO) con Marko Skender (CRO) i vincitori
Bilancio positivo per il GS Castello che incassa i complimenti di “Kinder + Sport”

La parola d’ordine al 34° Skiri Trophy XCountry è… sorridere. È una delle tante simpatiche gags dello speaker della gara del GS Castello, da sempre Mario Broll, uno dei tre fondatori tutt’ora impegnati nell’evento. E oggi tra i tanti a sorridere c’erano soprattutto Maria Sole Cona con Marco Barale (categoria Ragazzi) e Anna Rossi e Marko Skender (cat. Allievi), che nelle quattro combattute gare della seconda giornata in Val di Fiemme (TN) si sono aggiudicati la vittoria e hanno messo l’importante sigillo nell’albo d’oro, ricco di nomi saliti poi alla ribalta internazionale dello sci di fondo.
Una giornata di sport e di spettacolo da incorniciare. Cielo terso, temperature che col levar del sole si sono fatte tiepide, piste tirate a lucido come per la Coppa del Mondo ed un sano agonismo che ha vivacizzato le categorie dei più grandicelli dello Skiri Trophy X Country, che ora non ha certo più nulla da recriminare rispetto al blasonato ex Trofeo Topolino.
Prima categoria chiamata alla sbarra la “Ragazzi”, con le femmine a scalpitare prima delle 9.30. Start di massa ed i binari dello stadio di Lago di Tesero si sono animati di mille contese. Al via c’era l’austriaca Anna Maria Logonder con al collo l’oro “cuccioli” del 2015 e “ragazzi” del 2016. Ha saltato i campionati nazionali per puntare al tris e la sua azione di forza si è vista al primo passaggio intermedio dei 600 metri, con un leggero vantaggio sulla cuneese Elisa Gallo e più staccate Zala Sepic (SLO) e Nadine Laurent. Più dietro si faceva notare anche la veronese Maria Sole Cona, costretta a recuperare una partenza non certo eccellente. Poi nei successivi 3 km la situazione è mutata, la veronese ha preso coscienza delle proprie capacità e ha iniziato ad “arpionare” una ad una le avversarie che le stavano davanti, anche la quotata Logonder. Applausi dal folto pubblico, forse è meglio dire foltissimo, per la veronese di S:Anna d’Alfaedo che si è vista infilare al collo l’ambita corona d’alloro finendo con un ottimo 10’27”6, 10” giusto prima dell’austriaca e con in coda la slovena Sepic, più indietro Elisa Gallo e Nadine Laurent. “È la quinta volta che gareggio qui – ha detto la Cona – ma vincere è bellissimo. Sono contenta anche per il mio club Bosco. Mi piacerebbe imitare la mia conterranea Sabina Valbusa che è decollata proprio da qui”.
I maschietti dovevano affrontare un giro da 600 m. e due da 2350. Nelle prime battute il valtellinese Kevin Albareda ha dato l’impressione di avere la classica marcia in più ed ai 600 metri aveva già alcune lunghezze di vantaggio su Martino Carollo e Marco Barale, entrambi dello SC Alpi Marittime. Al successivo transito, ai 2950 m., invece Albareda ha pagato caro l’ardire e Carollo ha preso in mano le redini della situazione seguito da Biondini e Barale. Nell’ultimo giro Barale mette la quarta, accelera tirandosi dietro il compagno di colori Carollo. Barale negli ultimi metri mette un po’ di pepe nella propria sciata, allunga di un attimo e va a cogliere il successo (14’16”15) con soli 7/10 su Carollo e con Matteo Biondini che si deve accontentare del bronzo a 2”. Soddisfattissimo e festeggiato dal “lupo”, la mascotte al seguito dello SC Alpi Marittime, il fondista di Valdieri Marco Barale afferma: “all’inizio questa vittoria non era per nulla scontata, sulle salite faticavo molto, poi riuscivo a recuperare. Qui hanno trionfato tanti campioni, è un onore per me vincere qui in Val di Fiemme”.
Il sole ha cominciato poi a scaldare la neve, ma la pista era sempre in condizioni ottimali. Le “allieve”, ben 85 al traguardo, hanno dato vita ad una bella e combattuta gara. Anche per loro distanza di 5,300 km. La spagnola Maria Iglesias ha movimentato il primo chilometro. Sua l’andatura con Sara Armellini, Anna Tazzioli e Anna Rossi sulle sue code a controllare, al successivo passaggio Anna Rossi era già al comando ad alternarsi spesso con la Armellini mentre per l’ultima posizione del podio erano due atlete del posto a farsi largo, Matilde Goss e Silvia Campione. Arrivo al cardiopalma con la lecchese Anna Rossi che riesce a spuntarla sulla valtellinese Sara Armellini e Silvia Campione, che col classico colpo di reni precede la Goss. Quinto posto per la generosa Maria Iglesias travolta dalle italiane. “Ho costruito la mia vittoria soprattutto sul recupero in discesa, all’arrivo temevo molto lo sprint di Sara e Silvia, ma ho spinto fino all’ultimo ed ho vinto. Sono proprio felice!” – ha detto a fine gara la vincitrice. Anna Rossi aveva vinto nel 2010 e 2011 la gara baby, evidentemente la classe non è acqua.
Ultima gara quella degli allievi maschile. Quasi 7 i km di gara, esattamente 6.800 metri e tutti a ritmo sempre molto sostenuto. Continui i cambi al vertice, col primo passaggio allo stadio che vedeva il fiemmese Matteo Ferrari comandare davanti allo sloveno Jost Mulej, a David Giusti e Marko Skender. Nuovo passaggio ai 3,7 km all’insegna del croato Skender che ha preso le misure a Matteo Ferrari, mentre dietro inseguivano il friulano Luca Sclisizzo e Matteo Vegezzi Bossi. Nella tornata finale Skender aveva quel pizzico di velocità in più da presentarsi da solo al traguardo, ma la corona gli sfuggiva dal collo, perdeva l’equilibrio e finiva sci all’aria. Nulla di male, perché Matteo Ferrari era dietro e finiva secondo a 5”. Il podio parlava ancora straniero con lo sloveno Mulej terzo e col friulano Gartner a finire ai piedi del podio. Non era la prima volta che Skender saliva sul podio di Lago di Tesero: “dopo un secondo e terzo posto in passato, finalmente la vittoria. La gara è stata veramente dura, la soddisfazione è ancora maggiore”.
L’Italia quest’anno non ha avuto rivali nella classifica per nazioni precedendo Croazia, Slovenia, Spagna e Austria. Nella classifica per società, invece, successo dello SC Alpi Marittime davanti a SC Alta Valtellina e SKI Association PGZ (CRO).
Il sipario sulle gare è calato con un grande applauso, poi lo spettacolo si è spostato a Castello di Fiemme con la premiazione ufficiale.
Soddisfatti gli organizzatori guidati da Nicoletta Nones: “Siamo molto soddisfatti. Per noi è stato quasi come ripartire da zero dopo l’addio della Walt Disney, è stato un gran lavoro ma siamo stati ripagati da una massiccia presenza, da tanto pubblico e tanti complimenti”.
Con l’avvento della nuova denominazione Skiri Trophy XCountry è arrivata anche la nuova partnership di “Kinder+Sport” del Gruppo Ferrero. Il responsabile del progetto Giampiero Vietto si è detto soddisfatto: “Quando è arrivata questa proposta ci siamo detti di provare; il bilancio per me è molto positivo, evento molto ben organizzato, altrimenti non si spiegherebbe il fatto che è giunto alla 34.a edizione, è stato bellissimo vedere tanta gente e tantissimi bambini che gareggiano in maniera divertente e briosa, provenienti da molte nazioni. Complimenti agli organizzatori, ora valuteremo per il futuro”, e ci saluta con un arrivederci.
Il progetto Kinder+Sport si propone di far muovere i bambini fin da piccoli facendo attività sportiva. Movimento fisico, coordinazione motoria, capacità cognitive e capacità di vita o life skill, sono i cardini del progetto profusi anche dallo Skiri Trophy XCountry. Le strade di Kinder+Sport e del GS Castello sembrano convergere.

Download immagini TV

Ragazzi Maschile
1 Marco BARALE S.C. Alpi Marittime 00:14:16.15;
2 Martino CAROLLO S.C. Alpi Marittime 00:14:16.85;
3 Matteo BIONDINI S.C. Piandelagotti 00:14:18.85;
4 Samuele GIRAUDO S.C. Valle Stura 00:14:54.85;
5 Gabriele RIGAUDO S.C. Alpi Marittime 00:14:55.60;
6 Yosuè manuel TOGNI S.C. Alta Valtellina 00:15:18.10;
7 Nicolò GARCIA S.C. Sestriere 00:15:18.26;
8 Gabriele MONTELEONE U.S. Dolomitica 00:15:22.85;
9 Riccardo ZANON A.S. Cauriol 00:15:22.85;
10 Massimiliano CASASOLA A.S. Monte Coglians 00:15:23.85

Ragazzi Femminile
1 Maria Sole CONA S.C. Bosco 00:10:27.06;
2 Anna-Maria LOGONDER Union Rosenbach 00:10:37.06;
3 Zala SEPIC Tsk Bled 00:10:40.46;
4 Elisa GALLO S.C. Alpi Marittime 00:10:44.56;
5 Nadine LAURENT S.C. Gressoney Monte Rosa 00:10:46.81;
6 Ana SMOLE Tsk Valkarton Logatec 00:11:00.32;
7 Elena ROSSI S.C. Primaluna Giovanni XXIII 00:11:11.57;
8 Martina GIORDANO S.C. Alpi Marittime 00:11:13.07;
9 Alessia TOGNI U.S. Lavaze’ 00:11:14.42;
10 Ilaria SCATTOLO A.S. Monte Coglians 00:11:14.82

Allievi Maschile
1 Marko SKENDER Ski Association Pgz 00:18:10.00;
2 Matteo FERRARI U.S. Dolomitica 00:18:15.15;
3 Jost MULEJ Sd Gorje 00:18:23.23;
4 Andrea GARTNER Asd Bachmann Cultura E Sport 00:18:24.00;
5 David GIUSTI A.S.V. Prad Raiffeisen Werbering 00:18:26.26;
6 Stefano CANAVESE S.C. Alpi Marittime 00:18:28.25;
7 Alessandro CHIOCCHETTI U.S. Monti Pallidi 00:18:32.01;
8 Luca SCLISIZZO U.S. Aldo Moro 00:18:32.37;
9 Matteo VEGEZZI BOSSI S.C. Alpi Marittime 00:18:41.41;
10 Francesco VIGNA S.C. Alpi Marittime 00:18:45.16

Allievi Femminile
1 Anna ROSSI S.C. Primaluna Giovanni XXIII 00:15:51.95;
2 Sara ARMELLINI S.C. Alta Valtellina 00:15:52.45;
3 Silvia CAMPIONE U.S. Stella Alpina 00:15:55.45;
4 Matilde GOSS U.S. Lavaze’ 00:16:06.70;
5 Maria IGLESIAS Fed. Spagnola Fedi 00:16:07.92;
6 Cecilia COLTURI Polisportiva Le Prese 00:16:14.39;
7 Anna TAZZIOLI A.S. Olimpic Lama 00:16:14.95;
8 Francesca COLA S.C. Alta Valtellina 00:16:15.99;
9 Maria SELLES Fed. Spagnola Fedi 00:16:22.70;
10 Martina IELITRO Polisportiva Le Prese 00:16:31.21

SKIRI SUGLI SCI PER IL TROFEO XCOUNTRY LO SCI DI FONDO FESTEGGIA IN VAL DI FIEMME (TN)

Posted on Updated on

34.a edizione dello Skiri Trophy XCountry del GS Castello con la partnership Kinder +Sport
Acuto straniero dei croati nelle gare Revival e tra i baby maschili oggi a Lago di Tesero (TN)
Emilie Tussidor (AO), Giulia Piacenza (CN) e Federico Flora (UD) protagonisti
Sono oltre 1100 i partecipanti a quello che prima era il Trofeo Topolino sci di fondo

Lo scoiattolo Skiri esulta! Oggi in Val di Fiemme (TN) prima giornata dello Skiri Trophy XCountry, ex Trofeo Topolino sci di fondo.
Stessa atmosfera, anzi, un pizzico di entusiasmo in più, agonismo da vendere, gare a go-go e grandi numeri con oltre 1100 concorrenti di 8 nazioni suddivisi nelle varie categorie, con in pista oggi i più giovani (baby e cuccioli) ed i tanti “ex” nella gara Revival.
Lo Skiri Trophy rimane sempre una bella gara internazionale ed infatti anche oggi i croati, soprattutto, hanno calcato i podi con due ineccepibili vittorie nella gara Revival. Gabrijela Skender ha bruciato sul traguardo la fiemmese Marzia Monteleone e la molisana Francesca Paglione, ma in classifica troviamo anche una ex di lusso come Sabina Valbusa (9.a) che ha voluto reindossare un pettorale proprio in Val di Fiemme, dopo diversi anni di inattività. Tra i maschi nel finale è scappato via un altro croato, Edi Dadic, che ha inflitto 15” ad Anton Daprà e Alan Martinelli.
Ovvio che le gare dei più piccini sono state applaudite dal numeroso pubblico che ha preso d’assalto lo stadio del fondo di Lago di Tesero. Tra le “baby” la più lesta al via è stata l’altoatesina Anna Woernhart, ma al primo passaggio la valdostana Emilie Tussidor ha messo subito in chiaro quale fosse la gerarchia piegando la croata Ema Sobol. Posizioni inalterate dopo 1,6 km di gara, con il successo della giovanissima fondista di Morgex che nel finale ha allungato quel pizzico da evitare lo sprint sulla croata Sobol. Terzo posto per la giovanissima di Laces (BZ) Woernhart.
Anche per i maschi due giri, col prima di lancio di 600 metri e quello successivo di 1 km. All’intergiro si presentano il croato Stimac ed i valtellinesi Daniel Pedranzini e Pietro Zanoli. Sembrava un bel gioco di squadra, ma poi da dietro ha messo la freccia l’altro croato Karlo Jurkovic che negli ultimi 500 metri ha cercato di allungare, ma dietro non c’era certo voglia di arrendersi e così a pochi metri dall’arrivo erano in quattro a cercare di infilare la corona che Nicoletta Nones doveva assegnare. Jurkovic ha allungato e per un soffio ha beffato Pedranzini e quindi Stimac.
Subito dopo è toccato alle più grandicelle della categoria “cuccioli” degli anni 2005/2006. Gara più impegnativa, che al primo anello nello stadio aggiungeva 2350 metri lungo la pista teatro lo scorso week end della gara di Coppa del Mondo di combinata. Al rientro nello stadio, dopo il primo giro, la modenese Annamaria Ghiddi, allenata da Sabina Valbusa, sembrava poter gestire in scioltezza la gara, ma poi la cuneese Giulia Piacenza ha trovato il ritmo giusto e nel finale ha allungato quel tanto da guadagnare la testa e gestire la gara, con la Ghiddi staccata di 17” e più indietro la cuneese Anna Pellegrino a 14”.
“Marchio di fabbrica” per il primo posto del podio “cuccioli” maschile. Il friulano di Paluzza, Federico Flora, secondo cugino di Giorgio Di Centa, ha preso in mano le redini della gara fin dalle prime battute. È partito deciso e gli altri cuccioli sono stati costretti ad inseguire. Alla chiusura del primo giro aveva una ventina di metri su Paolo Barale, lo sloveno Bor Petrovic e Davide Battagini. Nel secondo giro, 2800 metri affrontati a tutta, Flora ha controllato la gara mentre da dietro si sono fatti largo Paolo Barale ed il valtellinese Federico Pozzi, autore di un buon recupero.
Gran festa a bordo pista, il GS Castello per questo evento ha profuso grandi sforzi, ripagati da belle gare, da una giornata splendida di sole, da una nutrita presenza e dalla partnership importante di Kinder + Sport.
La giornata si è conclusa poi a Castello di Fiemme con la cerimonia di benvenuto, la sfilata con fiaccolata sulle note della Banda Sociale di Molina di Fiemme, l’accensione del tripode ed a finire i fuochi pirotecnici.
Una prima giornata di successo per lo Skiri Trophy XCountry, domani si replica con le gare ragazzi ed allievi a partire dalle ore 9.30.
Info: www.skiritrophy.com

Download immagini TV

Baby Maschile
1 Karlo JURKOVIC Ski Association Pgz 00:05:54.11;
2 Daniel PEDRANZINI S.C. Alta Valtellina 00:05:55.41;
3 Matija ŠTIMAC Ski Association Pgz 00:05:55.62;
4 Pietro ZANOLI S.C. Alta Valtellina 00:05:55.91;
5 Matija NAGLIC Ski Association Pgz 00:05:56.09;
6 Filippo MASSIMINO S.C. Alpi Marittime 00:06:18.91;
7 Carlo BETTINI S.C. Valmalenco 00:06:21.16;
8 Edoardo TROMBETTA Gr. Sciatori Subiaco 00:06:23.22;
9 Raul CASTAGNA S.C. Bosco 00:06:23.77;
10 Giacomo BARALE S.C. Valle Stura 00:06:23.91

Baby Femminile
1 Emilie TUSSIDOR S.C. Valdigne Mont Blanc 00:06:03.36;
2 Ema SOBOL Ski Association Pgz 00:06:08.11;
3 Anna WOERNHART A.S. Laces 00:06:17.52;
4 Franka TOMIC Ski Association Pgz 00:06:17.63;
5 Luna FORNERIS S.C. Valle Stura 00:06:19.36;
6 Matilde FERRARI Sci Nordico Bismantova 00:06:25.25;
7 Irene PASSERINI Asd Sporting Club Livigno 00:06:25.83;
8 Maria INVERNIZZI Agonistica Valsassina 00:06:27.61;
9 Giorgia PIAZZI G.S. Castello 00:06:30.86;
10 Anastasia MORANDINI A.S. Cauriol 00:06:31.16

Cuccioli Maschile
1 Federico FLORA Polisportiva Timau Cleulis 00:10:23.04;
2 Paolo BARALE S.C. Alpi Marittime 00:10:23.54;
3 Federico POZZI S.C. Alta Valtellina 00:10:31.44;
4 Simone SCANDOLARA S.C. Bosco 00:10:32.29;
5 Elia ROCCA Asd Sporting Club Livigno 00:10:39.66;
6 Michele CAROLLO S.C. Alpi Marittime 00:10:40.29;
7 Niccolò BIANCHI Asd Sporting Club Livigno 00:10:41.54;
8 Davide BATTAGINI S.C. Orsi Bianchi 00:10:46.04;
9 Alberto RIGAUDO S.C. Alpi Marittime 00:10:46.24;
10 Christian CUSINI Asd Sporting Club Livigno 00:10:52.29

Cuccioli Femminile
1 Giulia PIACENZA S.C. Alpi Marittime 00:09:36.65;
2 Annamaria GHIDDI Polisportiva Pavullese Sci Fondo 00:09:54.10;
3 Anna PELLEGRINO Ski Avis Borgo – Libertas 00:10:11.10;
4 Giulia CORTI Sci Nordico Varese 00:10:12.12;
5 Vanessa COMENSOLI Polisportiva Le Prese 00:10:14.10;
6 Alessia PEYROT S.C. Sestriere 00:10:16.60;
7 Eva SMOLE Tsk Valkarton Logatec 00:10:18.60;
8 Arina RADU S.C. Sestriere 00:10:21.10;
9 Annalisa VARESCO G.S. Castello 00:10:21.35;
10 Giorgia DAL BEN S.C. Bosco 00:10:28.35

Revival Maschile
1 Edi DADIC Croatia Tsk Ravnogorac – Radin 00:11:27.22;
2 Anton DAPRÀ A.S. Cauriol 00:11:42.75;
3 Alan MARTINELLI S.C. Alta Valtellina 00:12:00.48;
4 Luca GIOVANELLI U.S. Stella Alpina 00:12:18.67;
5 Matteo BETTA U.S. Dolomitica 00:12:24.25;
6 Claudio VENOSTA Polisportiva Le Prese 00:12:33.11;
7 Daniel Armando BONALDI S.C. Piandelagotti 00:12:33.25;
8 Gioele DEFRANCESCO U.S. Lavaze’ 00:12:41.49;
9 Nicola VENTURA U.S. Cornacci 00:12:41.49;
10 Diego DEMATTIO U.S. Stella Alpina 00:12:43.67

Revival Femminile
1 Gabrijela SKENDER Croatia Tsk Ravnogorac – Radin 00:13:40.24;
2 Marzia MONTELEONE U.S. Dolomitica 00:14:06.49;
3 Francesca PAGLIONE S.C. Capracotta 00:14:13.24;
4 Roberta TARTER G.S. Castello 00:14:13.96;
5 Giulia GOSETTI S.C. Fiave’ 00:14:30.24;
6 Ana ŠTERN Sk Crna Na Koroskem 00:15:04.99;
7 Katia SELVA Agonistica Valsassina 00:15:15.25;
8 Paola BERI Agonistica Valsassina 00:15:55.25;
9 Sabina VALBUSA Polisportiva Pavullese Sci Fondo 00:16:00.50;
10 Daniela IELLICI Us La Rocca 00:16:11.25

34° SKIRI TROPHY XCOUNTRY A FORZA 1000 IN TESTA ALL’ALBO D’ORO SVETTA MAURO BRIGADOI

Posted on

Domani e domenica 22 gennaio 34° Skiri Trophy XCountry in Val di Fiemme (TN)
Programma ricco di iniziative sulle nevi del Centro del Fondo di Lago di Tesero
Mauro Brigadoi fra i più vincenti di sempre con cinque affermazioni personali
Gaia Vuerich, Jessica Piussi e Martina Vignaroli in testa fra le donne con quattro successi ciascuna

Domani, al Centro del Fondo di Lago di Tesero in Val di Fiemme (TN), oltre 1000 bambini delle più disparate nazionalità si riuniranno in festa per un intento comune: competere in tecnica classica nella 34.a edizione dello Skiri Trophy XCountry (ex Trofeo Topolino sci di fondo).
Il Gruppo Sportivo Castello è al lavoro da molti mesi per realizzare l’evento, ed ha riservato ai giovani fondisti iniziative, giochi e spettacoli che non li faranno di certo annoiare. Le categorie baby e cuccioli scatteranno alle ore 14 di domani, mentre alle ore 15.30 ci sarà l’emozionante ritorno degli ex concorrenti con lo Skiri Trophy Revival sulle nevi che li hanno resi celebri. Un’ora più tardi l’attesa “thrilling” per la cerimonia d’apertura si passerà in compagnia dell’Associazione Noi che farà ballare i bambini mentre verranno poi offerti a tutti i presenti vin brulè, cioccolata calda e crepes, mentre alle 17.30 ecco il benvenuto per tutte le rappresentative di Spagna, Andorra, Austria, Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Italia, con una sfilata-fiaccolata sulle note della banda sociale di Molina di Fiemme, preludio al saluto ufficiale ai concorrenti da parte delle autorità, con accensione del tripode e fuochi pirotecnici. La serata verrà invece dedicata all’artista di Gardaland Pass Pass, con uno spettacolo alle ore 20.30 al Cinema Teatro Comunale di Tesero. Domenica alle ore 9.30 toccherà a ragazzi ed allievi farsi valere, con Pass Pass, animazione Kinder +sport e le “mascotte giganti” ad intrattenere gli apprendisti dello sci di fondo nel corso di tutta la giornata. Alle ore 14 a Castello di Fiemme riprenderà la festa con la scuola “Non solo danza” di Cavalese a far ballare la sigla ai bambini e l’Associazione Bambi a truccarli con dei simpatici disegni, oltre ad una ricca estrazione a premi con prodotti offerti gentilmente dagli sponsor dello Skiri Trophy. Alle ore 15 calerà il sipario sulla 34.a edizione con le premiazioni conclusive ed un riconoscimento a tutti i partecipanti delle ultime otto edizioni.
Lo sponsor Kinder sarà inoltre presente in entrambe le giornate con il proprio progetto “Joy of moving”, atto a promuovere in ben 30 paesi la pratica dello sport ed una giusta alimentazione; il comitato organizzatore del Gruppo Sportivo Castello si dice “onorato di farne parte”.
Scorgendo qualche dato statistico, l’atleta che svetta maggiormente nell’albo d’oro è Mauro Brigadoi, capace di salire sul gradino più alto del podio in ben cinque edizioni dell’ex Trofeo Topolino sci di fondo, rispettivamente nelle categorie baby (2001), cuccioli (2002 e 2003), ragazzi (2005) e allievi (2008), oltre a conquistare due vittorie nel Revival (2011 e 2012), mentre al femminile sono tre le fondiste con il maggior numero di vittorie, più precisamente con quattro successi ciascuna: Gaia Vuerich, Jessica Piussi e Martina Vignaroli. Da segnalare anche le quattro vittorie in campo maschile per Davide Graz, atleta classe 2000 fra i prospetti più interessanti del vivaio azzurro, cresciuto fra le sfide dell’ex Trofeo Topolino ora Skiri Trophy XCountry. Non c’è nulla di più bello di vedere i bambini sorridere, ed ora la festa può finalmente cominciare.

Da molti anni il Gruppo Sportivo Castello è vicino all’Associazione Amici Trentini Onlus che aiuta i bambini in stato di necessità e di abbandono riservando loro una parte della quota d’iscrizione. Attualmente l’Associazione collabora con 38 centri dislocati in Asia e Sud America e sostiene circa 1000 bambini all’anno attraverso il programma di Sostegno a Distanza (SAD) e i progetti di cooperazione internazionale. In oltre trent’anni d’attività più di 750 bambini hanno trovato una famiglia attraverso l’adozione internazionale.
Per contribuire con un aiuto: www.amicitrentini.it, e-mail: trento@amicitrentini.it

SKIRI TROPHY XCOUNTRY OLTRE QUOTA 1000 BAMBINI DA OTTO NAZIONI SULLE PISTE FIEMMESI

Posted on Updated on

Sabato 21 e domenica 22 gennaio 34° Skiri Trophy XCountry
Al Centro del Fondo di Lago di Tesero (TN) più di 1000 giovani fondisti
Presenti atleti di Spagna, Andorra, Austria, Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Italia
Tante iniziative anche per gli accompagnatori assieme al clown di Gardaland Pass Pass

“Skiri” (da skiratol, scoiattolo in dialetto fiemmese) è la mascotte creata da Mario Gomboli, direttore editoriale di Diabolik, in occasione dei Mondiali della Val di Fiemme (1991, 2003 e 2013) ed è ora volto ed essenza dell’ex Trofeo Topolino sci di fondo divenuto Skiri Trophy XCountry, pronto a regalare un weekend emozionante agli oltre 1000 bambini provenienti da Spagna, Andorra, Austria, Bulgaria, Croazia, Romania, Slovenia e Italia che il 21 e 22 gennaio si catapulteranno al Centro del Fondo di Lago di Tesero (TN) per dare il via alle loro prime sfide sugli sci stretti.
Il “terreno di caccia” dei campioni di Tour de Ski e combinata nordica diverrà luogo di festa e competizione per i ragazzi della manifestazione ideata dal Gruppo Sportivo Castello. Le prove agonistiche si effettueranno tutte in tecnica classica a partire dalle ore 14 di sabato, e la partecipazione è aperta a tutti i tesserati FIS e FISI. La categoria baby, riservata a bambini e bambine delle annate 2007/2008, prevede un mini-circuito di 1.6 km, mentre gli atleti nati negli anni 2005/2006 prenderanno parte alla categoria cuccioli: i maschi gareggeranno per 3.4 km mentre le femmine si divertiranno lungo i 3 km di pista. La gara per la categoria ragazzi di domenica a partire dalle ore 9.30 per atleti delle annate 2003 e 2004 di disputerà invece lungo 5.3 km in campo maschile e 3.6 km in campo femminile. Nella categoria riservata ai più “grandi” dell’evento, quella in cui competeranno gli allievi nati negli anni 2001 e 2002, i concorrenti maschi scieranno lungo un tracciato di 6.8 km mentre le femmine lungo 5.3 km.
A ritornare sulla pista che li ha resi dei campioni, sabato alle ore 15.30, ci saranno anche gli ex concorrenti del Trofeo che si cimenteranno nello Skiri Revival, atleti dal passato fondistico glorioso e che non hanno dimenticato quando muovevano i primi passi sugli sci da fondo grazie al contest del Gruppo Sportivo Castello, il cui presidente onorario è quel Franco Nones capace di aggiudicarsi il primo oro azzurro olimpico nella storia dello sci di fondo.

Il programma del G.S. Castello sarà allettante anche per quanto riguarda il “contorno”, a partire da sabato ci saranno infatti tante iniziative: alle 16.30 a Castello di Fiemme l’“Associazione Noi” farà ballare i ragazzi e verranno offerti a tutti i presenti vin brulè, cioccolata calda e crepes; alle 17.30 seguirà la spettacolare cerimonia di benvenuto. In serata, alle ore 20.30 al Cinema Teatro Comunale di Tesero, ecco invece esibirsi l’artista di Gardaland Pass Pass, il quale accompagnerà i piccoli atleti facendoli divertire anche nel corso delle giornate di gara. Domenica alle ore 14 a Castello di Fiemme ci sarà una ricca estrazione a premi, mentre la scuola “Non solo danza” di Cavalese ballerà la nuova sigla assieme ai bambini e l’Associazione Bambi truccherà i giovani con dei disegni. Clicca qui per accedere al programma dettagliato.

Lo Skiri Trophy è anche Snow Kidz, l’iniziativa FIS nata per portare sempre più bimbi a divertirsi nel magico mondo delle neve.

BIMBI IN FESTA PER IL “MONDIALINO” DELLA VAL DI FIEMME IL G.S. CASTELLO NARRA LE EMOZIONI DELLO SKIRI TROPHY

Posted on Updated on

Oggi a Trento conferenza stampa di presentazione del 34° Skiri Trophy XCountry
Fra i relatori Franco, Alberto e Nicoletta Nones, De Godenz, Mellarini, Broll e Larger
Unione e sostegno da parte delle istituzioni nei confronti della storica manifestazione
Il 21 e 22 gennaio weekend spettacolare con tante iniziative preparate dal G.S. Castello

Oggi a Trento, alla Sala Rombo di Trentino Marketing, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della 34.a edizione dello Skiri Trophy XCountry, in scena sabato 21 e domenica 22 gennaio al Centro del Fondo di Lago di Tesero (TN).
Ad esprimere il proprio sostegno alla manifestazione erano presenti l’oro olimpico a Grenoble 1968 Franco Nones nonché prima medaglia individuale maschile nella storia dello sci di fondo azzurro, la coordinatrice del Trofeo Skiri Nicoletta Nones, il presidente del Gruppo Sportivo Castello Alberto Nones, il consigliere provinciale Pietro De Godenz, uno dei fondatori del Trofeo Topolino di fondo ora Skiri Trophy Mario Broll, il sindaco di Castello-Molina di Fiemme e presidente del comitato organizzatore Marco Larger e Tiziano Mellarini, assessore alla cultura, cooperazione, sport e protezione civile della Provincia autonoma di Trento. Tanti gli interventi e le considerazioni in merito all’evento più internazionale che ci sia dedicato ai bambini dello sci di fondo, ora denominato Skiri Trophy dopo l’“addio” della Disney a tutti gli eventi marchiati dal topo più famoso del mondo.

La gara è nata in Val di Fiemme (TN) e sempre ci è vissuta, ed è un vanto per tutta la comunità. Il primo intervento è stato della “storia” dello sci di fondo azzurro, Franco Nones: “Il Trofeo Topolino è nato sulla scia della Marmottaloppet, ma dopo un paio d’anni il responsabile ha passato la palla a noi a causa della mancanza di volontari, che invece abbondano in Val di Fiemme. Andai personalmente a parlare alla Mondadori ed in breve tempo ciò che fu il Trofeo Topolino è diventato la più importante manifestazione nel mondo dedicata ai giovani fondisti. Non dobbiamo dimenticare di ringraziare la Walt Disney per questi 33 anni, mentre noi ci siamo trovati a capire come andare avanti, non è stato facile ripartire così su due piedi. Sono poi riuscito a contattare la Kinder, sperando che ci continuino a sostenere e a dare una mano anche in futuro”. Ma di sponsor ne sono arrivati anche tanti altri, a dimostrazione che l’evento del G.S. Castello piace sempre molto.
Si chiama Skiri Trophy per dare una continuità allo sci nordico in Val di Fiemme, ne ha parlato Mario Broll: “Dietro le quinte non è cambiato niente, tutti siamo volontari e gestiamo l’evento gratuitamente, quando ci è arrivata la notizia ci sono pervenuti tantissimi messaggi di solidarietà, ma noi siamo usciti subito con un comunicato per confermare che la nostra storia sarebbe continuata. La nostra mission non è cambiata, benché siano cambiati gli attori, 35 anni d’età media del nostro consiglio direttivo, passiamo il testimone ma ci rendiamo sempre disponibili a fare del bene ai nostri bambini. Lo Skiri Trophy è anche divertimento ed amicizia, valorizzazione del territorio. Siamo partiti con 250 concorrenti, mentre dal 3° anno è diventato internazionale superando ampiamente gli oltre 1000 concorrenti. Il Trofeo Skiri continua il progetto di condivisione sociale sotto l’egida dello sci di fondo”.
Per il sindaco Marco Larger: “Il paese di Castello si unisce dal punto di vista dei volontari, si apprezza molto il modo in cui il G.S. Castello porta avanti il progetto nonostante le difficoltà, non arrendendosi ma rilanciando la propria attività con una immagine nuova che si proietta nel futuro”.
Lo Skiri Trophy è sostenuto anche dalle autorità locali, come si evince dalle parole del consigliere Pietro De Godenz: “Ė una soddisfazione mia personale che il G.S. Castello abbia scelto questa mascotte e questo simbolo che rappresenta tutta una valle, fortunata anche nell’edizione dei tre mondiali (1991, 2003 e 2013). Castello è l’anima vera dell’evento, capace di ritagliarsi uno spazio importante. Assieme alla Marcialonga è il secondo evento che ha saputo dare il là ai campionati del mondo, e non ho alcun dubbio nel definirlo il campionato del mondo per i bambini. È un orgoglio per noi ‘fiammazzi’ e per il Trentino”.
Alberto Nones è il presidente di un gruppo sportivo che ha origini lontane: “Nacque nel 1948 sotto il nome di U.S. San Giorgio, per poi divenire G.S. Castello nel 1975. Noi siamo una società piccola ma anche grande, siamo conosciuti e stimati in tutta Italia, anche davanti a qualche difficoltà abbiamo trovato subito una soluzione superando benissimo la fase d’impasse. Più della metà delle persone del nostro paese si dedicano al Trofeo Skiri. Ringrazio inoltre Marziano Weber, uno dei fondatori, mancato lo scorso anno. Siamo convinti che la nostra organizzazione in futuro sarà anche migliore”.
Gli fa eco la coordinatrice Nicoletta Nones: “Le prime due edizioni che ho disputato da atleta sulla pista di Brozzin mi sono rimaste nel cuore. Prima di noi c’è stato il Tour de Ski, poi la combinata nordica, i ragazzi sono orgogliosi di partecipare dove corrono i campioni. I bambini vengono non solo per le gare ma anche per il contorno. Ci sarà il clown di Gardaland Pass Pass, la Dolomiten Bier Band ha creato il nuovo inno, mentre le ragazze di Cavalese insceneranno uno spettacolo di danza. Ci saranno poi le mascotte giganti che balleranno anche loro la sigla, un contorno d’eccezione che non si trova in tutte le gare. Abbiamo inoltre intervistato i grandi campioni con una piccola videoclip, con Dorothea Wierer, Cristian Zorzi, Giulia Stuerz e tanti altri a fare gli auguri ai piccoli. Per quanto riguarda la partecipazione dovremmo raggiungere lo stesso livello degli scorsi anni”.

Ha chiuso la serie d’interventi l’assessoreTiziano Mellarini: “L’evento è sempre stato una delle immagini straordinarie dell’identità della Val di Fiemme e del Trentino, capace di coinvolgere tanti nostri ragazzi. Ero sicuro e certo che non ci sarebbe stata la chiusura degli amici del Gruppo Sportivo dopo l’abbandono della Walt Disney, anche perché i genitori vedono nello sport il valore, la crescita e l’affermazione dei loro figli. Lo Skiri è uno dei simboli della Val di Fiemme. “Siamo tutti una famiglia” mi diceva in precedenza Franco Nones, e se manca questa famiglia e ci si trova in difficoltà bisogna darsi una mano, ben venga questa cultura civica, di spendersi per la propria comunità attraverso lo sport. Sono certo che il prossimo sarà un fine settimana di amicizia e di rispetto. Un grazie al Gruppo Sportivo e a tutti i volontari che si prodigano alla realizzazione dell’evento”.

Le gare dello Skiri Trophy andranno in scena sulle piste di Lago di Tesero sabato 21 a partire dalle 14 con le categorie baby, cuccioli e revival, e domenica 22 gennaio dalle 9.30 per ragazzi ed allievi.